Hiatus Part Two

Parla dei blink-182 / Talk about blink-182
Avatar utente
Mr.T
Messaggi: 135
Iscritto il: 05 ago 2011, 11:49

Hiatus Part Two

Messaggio da Mr.T » 26 gen 2015, 21:54

La notizia della seconda dipartita di Tom mi ha lasciato perplesso. Il fatto che rimandavano di continuo la registrazione del nuovo album era un segnale, ma pensavo fosse solo per i vari progetti alternativi, su tutti quello degli ava, che ha reso Tom abbastanza egocentrico. Ora mi chiedo se sarà una hiatus come la prima o è veramente la fine dei blink 182 formato Mark, Tom e Travis. Forse le cose non sono mai tornate come 15 anni fa, forse non c'era più nemmeno molto dialogo, chissà. Sta di fatto che ancora una volta la notizia mi rattrista molto. I blink sono quelli di buddha, cheshire, dude, enema, take off, self titled e neighborhoods e basta...

EDIT: Tom ha smentito, ma porc... i colpi ti fanno prendere.
A questo punto non so più che pensare, ma poi le registrazioni le faranno o no? Meglio non leggere più le notizie dei giornalisti ed aspettare che parlino direttamente i membri della band FFS!
The past is only the future with the lights on

STIG
Messaggi: 172
Iscritto il: 13 mar 2009, 13:51

Re: Tom leave when you wanna

Messaggio da STIG » 26 gen 2015, 23:34

Mr.T ha scritto: Tom ha smentito, ma porc... i colpi ti fanno prendere.
A questo punto non so più che pensare, ma poi le registrazioni le faranno o no? Meglio non leggere più le notizie dei giornalisti ed aspettare che parlino direttamente i membri della band FFS!
Per quel che ho capito io, Tom (solo in quel periodo?) è impegnato con tutte le sue attività da imprenditore: non dimentichiamoci che ricopre un ruolo importante nella Really Likeable People, società che raggruppa a sua volta la Macbeth Footwear, To The Stars Records, Modlife, tutte aziende fondate da Tom e in cui in misure diverse è sempre dentro.

Tutto ciò senza contare i vari progetti che ha in giro, principalmente legati al suo progetto Poet Anderson: The Dream Walker, che Tom ha presentato al pubblico tramite l'omonimo album degli Angels & Airwaves, ma di cui in realtà si occupa solo Tom (Ilan, David e Eddie non hanno nulla a che fare con questo). Da quanto ci è dato di sapere, Tom è coinvolto nella scrittura del romanzo di Poet Anderson, nella scrittura della storia della serie di fumetti che uscirà nel corso dell'anno e nelle fasi di pre-produzione di un altro film, probabilmente (il condizionale è d'obbligo) lavorerà ancora con Ilan a un'altro album/EP degli AVA nella seconda metà dell'anno, e forse mi sono dimenticato anche qualcos'altro a cui sta lavorando.
Di certo non si può dire che dorma sugli allori, e il fatto che non sia disponibile per un concerto dei blink la vedo come un "peccato, sarebbe stato sicuramente meglio se ci fosse stato, ma Matt Skiba non è un sostituto da poco, così come non lo è stato Brooks Wackerman nel 2013 quando ha sostituito Travis in Australia per un tour intero dei blink-182"

E magari Matt canterà le canzoni dei blink-182 meglio di Tom. :D

Per quanto riguarda il ritardo nella registrazione del nuovo album dei blink, non so davvero cosa pensare. Travis sembra in studio quasi tutto l'anno, con un numero cospicuo di artisti diversi, Mark non capisco bene cosa faccia, e Tom è preso da mille attività diverse.

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4458
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da Mattia » 27 gen 2015, 12:04

Ho sempre difeso Tom DeLonge e sono sempre stato positivo sul futuro dei blink-182 quando giravano le voci che si sarebbero sciolti di nuovo, ma questa volta mi sembra tutto molto diverso.
La risposta di Mark Hoppus e Travis Barker a quello che ha scritto Tom credo che abbia sancito una rottura (quasi) definitiva.
Tom ha sicuramente moltissimi impegni, così come Travis, ma, se avessero veramente voluto registrare, avrebbero trovato qualche giorno alla settimana in cui trovarsi a registrare. I Transplants sono riusciti a scrivere e registrare un album ("In A Warzone") e a registrare l'album di cover trovandosi un solo giorno alla settimana e gli stessi blink-182 sono riusciti a registrare "Dogs Eating Dogs" in un mese o poco più.
Concordo sul fatto che Matt Skiba sia un ottimo sostituto (così come lo era Brooks Wackerman), ma penso che il problema non sia il singolo concerto, ma il futuro dei blink-182.
Sicuramente non è buona cosa che si rispondano attraverso la stampa e i social network (così come facevano quando si sono divisi nel 2005) e non si trovino per parlarsi a quattr'occhi (anche solo per dire: "I blink-182 sono finiti, amici come prima").
Al momento sono molto negativo, ma non aggiungo altro e aspetto i prossimi avvenimenti.

Avatar utente
Mr.T
Messaggi: 135
Iscritto il: 05 ago 2011, 11:49

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da Mr.T » 27 gen 2015, 13:03

Mattia ha scritto:Tom ha sicuramente moltissimi impegni, così come Travis, ma, se avessero veramente voluto registrare, avrebbero trovato qualche giorno alla settimana in cui trovarsi a registrare. I Transplants sono riusciti a scrivere e registrare un album ("In A Warzone") e a registrare l'album di cover trovandosi un solo giorno alla settimana e gli stessi blink-182 sono riusciti a registrare "Dogs Eating Dogs" in un mese o poco più.
È assolutamente quello che penso anch'io; volendo per scrivere e suonare un album, quanto concettuale o innovativo possa essere, non ci vogliono chissà quanti anni. Il fatto è che mi sembra che Tom sia tornato come per una questione di "dovere" nei confronti dei fan e un po' degli altri membri del gruppo, più che per suo volere vero e proprio. L'impegno che ci mette nel suo progetto AVA e tutto il resto è triplice rispetto a quello che mette nei Blink, che più che altro si è trattato di concerti, in questi ultimi 2-3 anni. Come ha detto Mark, deve dire di persona, e non tramite manager, che non ha intenzione di suonare con i Blink, e non nascondersi dietro falsi proclami "io amo la band". Fosse stato cosi avremmo già avuto un altro album da un anno a questa parte.
The past is only the future with the lights on

STIG
Messaggi: 172
Iscritto il: 13 mar 2009, 13:51

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da STIG » 27 gen 2015, 13:56

Anch'io la vedo nera e non capisco le rispettive posizioni: Mark e Travis sembrano abbastanza uniti, mentre Tom dice che solo un anno fa lui e Mark discutevano sul dividersi da Travis. Dubito che mentirebbe su cose simili, quindi preferisco davvero anch'io aspettare i prossimi avvenimenti, che sono quasi pronto a scommettere accadranno molto a breve.

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4458
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da Mattia » 27 gen 2015, 14:10

Intanto il prossimo avvenimento è che domani esce il video di "Tunnels", notizia che non si è cagato nessuno. :D

A parte gli scherzi, dall'intervista a Mark e Travis sembrerebbe che vogliano continuare con i blink-182 con o senza Tom. A me, personalmente, va bene che facciano un concerto con un sostituto temporaneo di Tom, ma la mia definizione di "blink-182" è "band con Tom DeLonge e Mark Hoppus". Quindi, non so voi, ma spero che Mark e Travis non registrino un nuovo album o si imbarchino in un tour sotto il nome di blink-182 senza Tom.

STIG
Messaggi: 172
Iscritto il: 13 mar 2009, 13:51

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da STIG » 27 gen 2015, 14:30

Mattia ha scritto:Intanto il prossimo avvenimento è che domani esce il video di "Tunnels", notizia che non si è cagato nessuno. :D
:D Aspetto quel video: il brano è uno dei miei preferiti di The Dream Walker, e sono curioso di rivedere un po David (anche se è ormai "vecchio" come video nel senso che è stato girato la scorsa estate) e di vedere Eddie in un video). /OT
Mattia ha scritto: [...] sembrerebbe che vogliano continuare con i blink-182 con o senza Tom. A me, personalmente, va bene che facciano un concerto con un sostituto temporaneo di Tom, ma la mia definizione di "blink-182" è "band con Tom DeLonge e Mark Hoppus". Quindi, non so voi, ma spero che Mark e Travis non registrino un nuovo album o si imbarchino in un tour sotto il nome di blink-182 senza Tom.
Vale lo stesso, e spero che non facciano come i Queen (non intendo paragonare minimamente le band), che sono rimasti in 2 su 4 della formazione originaria (Freddie è morto e John si è tirato fuori qualche anno dopo la morte di Freddie) e fanno i concerti come "Queen + [nome del cantante]"
Ultima modifica di STIG il 27 gen 2015, 21:03, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4458
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da Mattia » 27 gen 2015, 14:53

Premetto che non sono un fan sfegatato dei Queen (anche se penso che piacciano a qualsiasi essere umano dotato di udito :D) e quindi non conosco benissimo la loro storia, ma mi pare che non abbiano pubblicato album nuovi (a parte raccolte e greatest hits vari) dopo la morte di Freddie Mercury e che i due Tom DeLonge e Mark Hoppus dei Queen (Dio, non punirmi per quello che sto scrivendo...) fossero Mercury e Brian May. Sperando di non aver scritto castronerie, credo che May sia "autorizzato" a portare avanti il nome dei Queen in concerto dal fatto che è rimasto solo lui delle fondamenta della band e che Mercury è morto e non si è allontanato per litigi.

Detto questo, come ho scritto prima, spero solamente che Tom, Mark e Travis si ritrovino nella stessa stanza, si dicano quello che devono dirsi, decidano cosa fare dei blink-182 e dicano ai fan cosa hanno deciso.
Se faranno così, non sarò deluso se decideranno di dividersi definitivamente o se gli Angels And Airwaves o i "nuovi +44" suoneranno delle canzoni dei blink-182 in concerto. Sarò deluso se continueranno i blink-182 senza Tom o se i blink-182 continueranno ad esistere vivacchiando (d'altra parte Tom canta in Anomaly: "I never wanted to coast / Always wanted to be an anomaly").

patrickrko
Messaggi: 37
Iscritto il: 19 gen 2009, 18:48
Località: milano
Contatta:

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da patrickrko » 27 gen 2015, 18:30

Apprendo solo ora di questa notizia, che dire, mi ha spiazzato.
Fin da subito mi era sembrato che seppur tornati insieme nn erano più il trio di un tempo ma il concerto a milano (dove scherzavano come sempre) e l'ep (barlume dei vecchi blink) mi avevano fatto cambiare idea, poi però tutte queste attese, interrogativi, impegni...
L'intervista di Travis e Mark è parecchio pesante, nn me l'aspettavo così netta. Assurdo cmq che invece di agire così tra di loro con mail, manager e comunicati nn si parlino da soli e decidano insieme di conseguenza. Poi la parte che nessuno dei 2 sentiva Tom al cell da mesi è bruttissima considerando il fatto che di interviste in singolo sui blink e sul nuovo album ne facevano parecchie e dovevano entrare in studio ad inizio mese.
Sulla questione matt skiba/futuro dei blink dico che va benissimo il concerto o una serie di concerti ma un nuovo album a nome dei blink senza tom nn ha senso; piuttosto un nuovo progetto con matt (che mi piace un casino) sarebbe figo.
Detto questo, ovviamente spero che si sistemi tutto, ora o più in là.

STIG
Messaggi: 172
Iscritto il: 13 mar 2009, 13:51

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da STIG » 27 gen 2015, 21:16

Mattia ha scritto: [...] e che i due Tom DeLonge e Mark Hoppus dei Queen (Dio, non punirmi per quello che sto scrivendo...) fossero Mercury e Brian May. Sperando di non aver scritto castronerie, credo che May sia "autorizzato" a portare avanti il nome dei Queen in concerto dal fatto che è rimasto solo lui delle fondamenta della band e che Mercury è morto e non si è allontanato per litigi.
:lol: forse avresti fatto meglio a scrivere la frase partendo con "i Brian May e Freddie Mercury nei blink sono Mark Hoppus e Tom DeLonge"

Comunque, aldilà delle questioni "autorizzazioni" o meno di portare avanti un nome, intendevo che semplicemente che nell'eventualità Tom dovesse tirarsi fuori e Mark e Travis dovessero decidere di continuare con il nome blink-182 (cosa che ripeto anch'io, spero di no, in quanto mentalmente ho l'equazione "blink-182=Tom+Mark+Travis"), spero non lo facciano con la nomenclatura "blink-182 w/ Matt Skiba" o chi per lui. Mi ero espresso male.
Mattia ha scritto: Detto questo, come ho scritto prima, spero solamente che Tom, Mark e Travis si ritrovino nella stessa stanza, si dicano quello che devono dirsi, decidano cosa fare dei blink-182 e dicano ai fan cosa hanno deciso.
Se faranno così, non sarò deluso se decideranno di dividersi definitivamente o se gli Angels And Airwaves o i "nuovi +44" suoneranno delle canzoni dei blink-182 in concerto. Sarò deluso se continueranno i blink-182 senza Tom o se i blink-182 continueranno ad esistere vivacchiando (d'altra parte Tom canta in Anomaly: "I never wanted to coast / Always wanted to be an anomaly").
Vale lo stesso,
in situazioni poco felici e tranquille come quella attuale, di solito le cose si muovono molto velocemente (credo parlare di ore-giorni, al massimo 1 settimana, sia abbastanza realistico), quindi non ci resta che stare in allerta sulle rispettive pagine sui social network e sul sito ufficiale della band


(P.s. I Queen pubblicarono l'album Made in Heaven ad un paio di anni dalla morte di Freddie Mercury, creando basi musicali per tracce audio registrate da Mercury prima di morire)

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4458
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da Mattia » 28 gen 2015, 08:44

Tom DeLonge ha pubblicato una lettera ai fan dei blink-182.
Dopo questa lettera vedo ancora più difficile un futuro dei blink-182 (Tom + Mark + Travis), ma continuo a sperare che si ritrovino almeno a parlare faccia a faccia.

P.S.: Grazie delle informazioni sui Queen. :mrgreen:

patrickrko
Messaggi: 37
Iscritto il: 19 gen 2009, 18:48
Località: milano
Contatta:

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da patrickrko » 28 gen 2015, 09:14

Letta "live" la scorsa notte visto che nn riuscivo a dormire...
Boh, da quello che scrive Tom sembra che voglia semplicemente staccare per ora (come nella prima pausa) solo che questa volta mark e travis si son stancati e hanno agito, invece di aspettarlo e fare una pausa come gruppo.
L'ultimissima frase della lettera però nn mi è molto chiara...(?)

Cmq segnalo anche un'intervista di mark su alternative press dove tra le altre cose dice "Tom nn vuole più far parte dei blink, è ovvio".

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4458
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da Mattia » 28 gen 2015, 12:01

patrickrko ha scritto:Letta "live" la scorsa notte visto che nn riuscivo a dormire...
Boh, da quello che scrive Tom sembra che voglia semplicemente staccare per ora (come nella prima pausa) solo che questa volta mark e travis si son stancati e hanno agito, invece di aspettarlo e fare una pausa come gruppo.
L'ultimissima frase della lettera però nn mi è molto chiara...(?)

Cmq segnalo anche un'intervista di mark su alternative press dove tra le altre cose dice "Tom nn vuole più far parte dei blink, è ovvio".
Forse Tom vuole staccare solo per il momento, ma allo stesso tempo ha detto che l'amicizia è stata rovinata.
L'ultima frase dovrebbe voler dire che lui vorrebbe continuare a suonare nei blink-182, ma, se le cose continuano come sono andate, allora è difficile andare avanti.

Grazie della segnalazione dell'intervista, la stavo traducendo mentre scrivevi questo messaggio. :lol: Mark Hoppus: "Tom non vuole stare nei blink-182. È ovvio"

Avatar utente
Mr.T
Messaggi: 135
Iscritto il: 05 ago 2011, 11:49

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da Mr.T » 28 gen 2015, 23:05

Ormai pare chiaro che le parti si sono divise, ed ognuno, a suo modo, crede di avere ragione. Magari come al solito questa sta in mezzo, ed un semplice dialogo faccia a faccia avrebbe risolto tutto. Ma credo che l'orgoglio, così come è accaduto in tante altre band, spinga i protagonisti al tracollo e ad un triste epilogo. L'esperienza di 10 anni fa, il trauma della partenza improvvisa di Tom forse ha spinto Mark e Travis a restare più chiusi tra loro. Dall'altra parte Tom ha cercato di riavvicinarsi in un momento emozionale particolare, dopo l'incidente di Travis, come quando 2 genitori divorziati si riuniscono per stare con il figlio malato, ma dietro il risentimento c'era e c'è ancora, ed il suo grande progetto alternativo era diventato ormai il principale. Cosa passa per le loro teste solo loro lo sanno, spero giusto che Mark e Travis non portino avanti il gruppo con qualcun'altro, perché i blink sono Mark, Travis e, per quanto potesse cantare male, suonare male o comportarsi da str****, Tom.
The past is only the future with the lights on

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4458
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da Mattia » 29 gen 2015, 10:03

Intanto Tom DeLonge ha pubblicato la foto di un poster con scritto "Today was a good day" (traduzione: "Oggi è stata una buona giornata").
Come ha scritto nella sua lettera ai fan, sembrerebbe che Tom DeLonge stia cercando di non "alimentare la negatività sulla storia della band" e forse vuole pensare in maniera positiva dopo che nella stessa lettera aveva scritto "Alla fine della giornata tutto questo mi rende molto triste".
Immagine da Instagram

luissy
Messaggi: 1
Iscritto il: 16 feb 2009, 15:58

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da luissy » 29 gen 2015, 10:23

Io non voglio sparare a zero su Tom, ma credo che il comportamento, la frustrazione e il mal contento di Mark e Travis sia "giusto". Capisco che Tom ha anche il progetto AVA e tutto quello che gli va dietro, ma ad un certo punto è giusto fermarsi un attimo. Provate a vedere le cose dal punto di vista di Mark e Travis. Date di inizio registrazione sempre rinviate, dover stare fermi ad aspettare perchè Tom prende impegni su impegni per gli AVA quando sono due anni che si parla di un nuovo disco dei Blink 182 ecc. Insomma capisco il loro comportamento. Hanno detto basta in quanto anche per loro questa è una situazione abbastanza pesante, poi secondo me si saranno pure sentiti un po' presi in giro.
Tom capisco che sia preso con il suo progetto, ma se prendi un impegno o lo onori fino in fondo o come ha detto Mark dici chiaro e tondo che non hai voglia di farlo.
Insomma avevamo capito tutti che per Tom i Blink 182 non erano più il progetto principale!

patrickrko
Messaggi: 37
Iscritto il: 19 gen 2009, 18:48
Località: milano
Contatta:

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da patrickrko » 29 gen 2015, 12:20

luissy ha scritto:Io non voglio sparare a zero su Tom, ma credo che il comportamento, la frustrazione e il mal contento di Mark e Travis sia "giusto". Capisco che Tom ha anche il progetto AVA e tutto quello che gli va dietro, ma ad un certo punto è giusto fermarsi un attimo. Provate a vedere le cose dal punto di vista di Mark e Travis. Date di inizio registrazione sempre rinviate, dover stare fermi ad aspettare perchè Tom prende impegni su impegni per gli AVA quando sono due anni che si parla di un nuovo disco dei Blink 182 ecc. Insomma capisco il loro comportamento. Hanno detto basta in quanto anche per loro questa è una situazione abbastanza pesante, poi secondo me si saranno pure sentiti un po' presi in giro.
Tom capisco che sia preso con il suo progetto, ma se prendi un impegno o lo onori fino in fondo o come ha detto Mark dici chiaro e tondo che non hai voglia di farlo.
Insomma avevamo capito tutti che per Tom i Blink 182 non erano più il progetto principale!
Si anche io tendo a dare più ragione a Mark e Travis. Dopo anni han deciso di non stare più ai comodi di Tom e di dare un segnale forte, ci sta. Poi è vero che cmq Tom sembra una persona che ha mille idee per la testa, si imbarca in mille progetti diversi e alla fine ne viene travolto e va in palla, nn sapendo più che fare (addirittura far mandare la mail al manager è assurdo).
La cosa un po' incomprensibile per me è il come si è arrivati a questa separazione (?) ecc... Cioè una mail del manager di Tom, poi un comunicato di Mark e Travis ad insaputa di Tom, poi risposta per Twitter, interviste, ecc... Assurdo se si pensa che importanza hanno come gruppo (nella musica e per i milioni di fan) e gli anni che sono insieme.

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4458
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da Mattia » 29 gen 2015, 15:33

Intanto Adam "Atom" Willard, ex-batterista degli Angels And Airwaves, ha messo tra i preferiti questo messaggio su Twitter che dice: Alla luce delle recenti notizie sulla dissoluzione di una certa band, penso che sto iniziando a capire perché hai dovuto lasciare. Tragico. Qui potete leggere le motivazioni che Atom Willard aveva dato un paio di anni dopo aver lasciato gli Angels And Airwaves.

Avatar utente
Mr.T
Messaggi: 135
Iscritto il: 05 ago 2011, 11:49

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da Mr.T » 29 gen 2015, 15:55

Forse è anche il motivo per cui ultimamente in pubblico si vedano solo Tom e Ilan... Non voglio dire che Tom sia uno sfascia-band, ma magari liberarsi un po' la mente e dei troppi impegni gli farebbe bene. Per carità tutto bello -il fumetto, i film, il libro, l'album, i video- ma non gira tutto intorno a te, devi essere parte del meccanismo, non il motore, se no ti esplode la testa.
The past is only the future with the lights on

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4458
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Re: Hiatus Part Two

Messaggio da Mattia » 29 gen 2015, 16:19

Mr.T ha scritto:Forse è anche il motivo per cui ultimamente in pubblico si vedano solo Tom e Ilan... Non voglio dire che Tom sia uno sfascia-band, ma magari liberarsi un po' la mente e dei troppi impegni gli farebbe bene. Per carità tutto bello -il fumetto, i film, il libro, l'album, i video- ma non gira tutto intorno a te, devi essere parte del meccanismo, non il motore, se no ti esplode la testa.
Probabilmente hai ragione visto che degli Angels And Airwaves originari è rimasto solo Tom DeLonge e David Kennedy, che è però molto in disparte (per usare un eufemismo).
Forse, visto che firma tutto come Angels And Airwaves (e quindi come Tom DeLonge), vuole controllare che sia fatto tutto come dice lui. La cosa migliore sarebbe quella di pubblicare tutto come To The Stars in modo separato. In questo modo Tom darebbe solo lo spunto iniziale (l'idea di Poet Anderson) e si occuperebbe solo della musica con gli Angels And Airwaves, mentre uno scrittore scriverà il libro, uno sceneggiatore e i disegnatori pensano al cartone animato, uno scrittore e i disegnatori pensano al fumetto e uno sceneggiatore e un regista pensano al film.

Rispondi