intervista a Tom su AVA e Blink 182

Parla di Tom / Talk about Tom
Rispondi
steblink
Messaggi: 461
Iscritto il: 19 feb 2009, 09:40

intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da steblink » 12 feb 2012, 09:13

Tom DeLonge on Blink-182's 'Awkward' Reunion, Travis Barker's Plane Crash and the Fun and Games of Angels and Airwaves: sembra interessante! Mattia potresti riassumere le parti salienti se interessano? scusa il disturbo..

steblink
Messaggi: 461
Iscritto il: 19 feb 2009, 09:40

Re: intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da steblink » 12 feb 2012, 09:18

non mi piace per niente il pensiero di Tom. Da quello che ho capito dice che con i Blink beve dice cazzate e rompe tutto e con gli AVA fa il filosofo e tocca le emozioni della gente. Non è bello. I blink non sono SOLO cazzate, bere e cazzeggiare.

steblink
Messaggi: 461
Iscritto il: 19 feb 2009, 09:40

Re: intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da steblink » 12 feb 2012, 09:26

Comunque più o meno ho capito i concetti Mattia, quindi è lo stesso se non riassumi e traduci. Almeno per me.

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4459
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Re: intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da Mattia » 12 feb 2012, 11:14

Ho pubblicato la notizia con il riassunto degli argomenti principali trattati da Tom DeLonge in quell'intervista: Tom DeLonge parla della riunione dei blink-182, dell'incidente aereo di Travis Barker e del divertimento degli Angels And Airwaves.

Tom non dice nell'intervista che con i blink-182 fa solo cazzate e con gli Angels And Airwaves tocca le emozioni della gente, ma che dall'esterno sembra che sia solo così. In realtà anche i blink-182 sono seri quando creano la loro musica e anche gli Angels And Airwaves fanno cose stupide quando non solo sul palco.

steblink
Messaggi: 461
Iscritto il: 19 feb 2009, 09:40

Re: intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da steblink » 12 feb 2012, 13:58

Mattia ha scritto:Ho pubblicato la notizia con il riassunto degli argomenti principali trattati da Tom DeLonge in quell'intervista: Tom DeLonge parla della riunione dei blink-182, dell'incidente aereo di Travis Barker e del divertimento degli Angels And Airwaves.

Tom non dice nell'intervista che con i blink-182 fa solo cazzate e con gli Angels And Airwaves tocca le emozioni della gente, ma che dall'esterno sembra che sia solo così. In realtà anche i blink-182 sono seri quando creano la loro musica e anche gli Angels And Airwaves fanno cose stupide quando non solo sul palco.
Se è così va bene però qua il senso non mi sembra carino
( I get to go out with Blink and play really fast and say really offensive things, and then I get to go with Angels and get to think a bit and put on an artistic performance and touch people through an emotional avenue other than just remembering your youth. I get to have eternal youth and rebellion with Blink and then I get to be an armchair philosopher with Angels and Airwaves.)
Comunque poi è vero.. dice che i blink dietro alle quinte sono seri e gli AVA scherzano ecc..

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4459
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Re: intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da Mattia » 12 feb 2012, 17:25

Infatti subito prima dice: "As much as I try and sound smart in this interview, I am still the kid that grew up skateboarding". Tradotto sarebbe: "Per quanto mi sforzi di sembrare intelligente in questa intervista, sono sempre il ragazzo che è cresciuto con lo skateboard".

steblink
Messaggi: 461
Iscritto il: 19 feb 2009, 09:40

Re: intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da steblink » 12 feb 2012, 18:14

Mattia ha scritto:Infatti subito prima dice: "As much as I try and sound smart in this interview, I am still the kid that grew up skateboarding". Tradotto sarebbe: "Per quanto mi sforzi di sembrare intelligente in questa intervista, sono sempre il ragazzo che è cresciuto con lo skateboard".
si e sembra che coi blink torni il ragazzo che è cresciuto con lo skateboard e con gli AVA sia l'uomo maturo..magari mi sbaglio e sono pessimista io :mrgreen:

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4459
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Re: intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da Mattia » 13 feb 2012, 07:36

Secondo me, interpreti male quello che ha detto, perché credo che intenda dire che lui sia sempre lo stesso Tom cresciuto con gli skateboard sia con i blink-182 che con gli Angels And Airwaves.

steblink
Messaggi: 461
Iscritto il: 19 feb 2009, 09:40

Re: intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da steblink » 13 feb 2012, 15:22

Mattia ha scritto:Secondo me, interpreti male quello che ha detto, perché credo che intenda dire che lui sia sempre lo stesso Tom cresciuto con gli skateboard sia con i blink-182 che con gli Angels And Airwaves.
Ok si è vero :mrgreen:


Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4459
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Re: intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da Mattia » 25 feb 2012, 17:19

steblink ha scritto:nuova intervista: http://www.coupdemainmagazine.com/music ... -blink-182
Questa intervista è stata fatta a Tom DeLonge poco prima che gli Angels And Airwaves suonino al Soundwave Festival e dice che i blink-182 potrebbero ritornare a suonare in Australia e/o Nuova Zelanda nel 2013.
Per il resto non dice molte cose nuove rispetto alle ultime interviste: parla dell'album e del film "Love", della differenza tra gli Angels And Airwaves e i blink-182 sia per quanto riguarda il fatto di essere dipendente o meno dalle etichette musicali che per quello detto in questa intervista e degli altri progetti (come Modlife e Strange Times). Inoltre ha detto che l'ultimo album che ha comprato è quello degli M83 e che gli è piaciuto molto l'ultimo dei Coldplay.

steblink
Messaggi: 461
Iscritto il: 19 feb 2009, 09:40

Re: intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da steblink » 25 feb 2012, 20:01

Mattia ha scritto:
steblink ha scritto:nuova intervista: http://www.coupdemainmagazine.com/music ... -blink-182
Questa intervista è stata fatta a Tom DeLonge poco prima che gli Angels And Airwaves suonino al Soundwave Festival e dice che i blink-182 potrebbero ritornare a suonare in Australia e/o Nuova Zelanda nel 2013.
Per il resto non dice molte cose nuove rispetto alle ultime interviste: parla dell'album e del film "Love", della differenza tra gli Angels And Airwaves e i blink-182 sia per quanto riguarda il fatto di essere dipendente o meno dalle etichette musicali che per quello detto in questa intervista e degli altri progetti (come Modlife e Strange Times). Inoltre ha detto che l'ultimo album che ha comprato è quello degli M83 e che gli è piaciuto molto l'ultimo dei Coldplay.
Ok grazie!! :mrgreen:


Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4459
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Re: intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da Mattia » 17 apr 2012, 07:33

Questa non è un'intervista a Tom DeLonge, ma un commento di William Turvill sulla situazione blink-182/Angels And Airwaves dopo essere andato al concerto degli AVA del 14 aprile 2012 a Londra.
Per prima cosa viene detto che all'entrata del concerto si vedevano lo stesso numero di magliette dei blink-182 e degli Angels And Airwaves e che si discuteva se Mark Hoppus, che adesso vive a Londra, sarebbe venuto.
A un certo punto, quando Tom era sul palco da solo, ha cominciato a raccontare di quando ha perso la verginità con la sorella di un suo amico e quello sembrava il momento in cui dovesse arrivare Mark, che poi non è arrivato.
Poi continua dicendo che molti fan sono andati a vedere gli Angels And Airwaves solo perché c'è Tom DeLonge dei blink-182, anche se gli AVA sono una grande band con tante buone idee e molto diversa dai blink-182.
Finisce dicendo che molti fan sono contenti del fatto che Tom abbia due band, ma che considerano comunque gli Angels And Airwaves al secondo posto rispetto ai blink-182 e soltanto il gruppo di quello che suona nei blink-182.

steblink
Messaggi: 461
Iscritto il: 19 feb 2009, 09:40

Re: intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da steblink » 17 apr 2012, 18:41

Mattia ha scritto:
Questa non è un'intervista a Tom DeLonge, ma un commento di William Turvill sulla situazione blink-182/Angels And Airwaves dopo essere andato al concerto degli AVA del 14 aprile 2012 a Londra.
Per prima cosa viene detto che all'entrata del concerto si vedevano lo stesso numero di magliette dei blink-182 e degli Angels And Airwaves e che si discuteva se Mark Hoppus, che adesso vive a Londra, sarebbe venuto.
A un certo punto, quando Tom era sul palco da solo, ha cominciato a raccontare di quando ha perso la verginità con la sorella di un suo amico e quello sembrava il momento in cui dovesse arrivare Mark, che poi non è arrivato.
Poi continua dicendo che molti fan sono andati a vedere gli Angels And Airwaves solo perché c'è Tom DeLonge dei blink-182, anche se gli AVA sono una grande band con tante buone idee e molto diversa dai blink-182.
Finisce dicendo che molti fan sono contenti del fatto che Tom abbia due band, ma che considerano comunque gli Angels And Airwaves al secondo posto rispetto ai blink-182 e soltanto il gruppo di quello che suona nei blink-182.
Grazie!!

STIG
Messaggi: 172
Iscritto il: 13 mar 2009, 13:51

Re: intervista a Tom su AVA e Blink 182

Messaggio da STIG » 19 apr 2012, 00:42

Sinceramente credo che sia normale considerare gli ava "il secondo gruppo di quello nei blink": sono ancora un gruppo relativamente piccolo e poco conosciuto se paragonato ai blink e essendo anche nati dopo, sinceramente me la sento di giustificare questa definizione.
Come opinione sogno personale aggiungerei inoltre che sarei sorpreso molto positivamente se Mark dovesse intromettersi sul palco in un concerto degli ava, anche solo per salutare il pubblico oppure per fare I miss you con Tom (che faceva questo brano da solo nei primi live con gli ava come intro per the adventure)

Rispondi