Recensioni

Parla dei blink-182 / Talk about blink-182
Rispondi
Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4462
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Messaggio da Mattia » 10 nov 2005, 08:55

Ecco la recensione al Greatest Hits trovata su RagePunk.com:

Finalmente sono usciti nei negozi il 1° novembre il CD "Greatest Hits" e il DVD "Greatest Videos"
Il CD include un sacco di canzoni che partono da "Cheshire Cat," per poi proseguire con "Dude Ranch," "Enema of the State," "The Mark, Tom and Travis Show," "Take Off Your Pants And Jacket" e l'ultimo "Blink-182", ripercorrendo quindi quasi tutta la carriera della band e con l'aggiunta di un paio di unreleased tracks.
Il DVD, invece, contiene i 13 milgiori video realizzati dal gruppo durante questi anni.

#CD tracklist
1. Carousel
2. M+M's
3. Dammit
4. Josie
5. What's My Age Again?
6. All The Small Things
7. Adam's Song
8. Man Overboard
9. The Rock Show
10. First Date
11. Stay Together For The Kids
12. Feeling This
13. I Miss You
14. Down
15. Always
16. Not Now [unreleased]
17. Another Girl Another Planet [unreleased]

#DVD videolist
1. Dammit
2. Josie
3. What's My Age Again?
4. All The Small Things
5. Adam's Song
6. Man Overboard
7. The Rock Show
8. Stay Together For The Kids
9. First Date
10. Feeling This
11. I Miss You
12. Down
13. Always

MarkBlink182
Messaggi: 64
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Lentini, SR, Italia
Contatta:

Messaggio da MarkBlink182 » 12 nov 2005, 20:32

ciao mattia
kakkio!!!!sai quanto costa il dvd????????
23€(1€ d spedizione)
kakkio!!!!
w i blink-182 foreverandever!!!!!!!!!!

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4462
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Messaggio da Mattia » 13 nov 2005, 09:33

Sto aspettando a comprarlo il Greatest Hits perché le casse sono vuote... [smile]40[/smile]

MarkBlink182
Messaggi: 64
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Lentini, SR, Italia
Contatta:

Messaggio da MarkBlink182 » 13 nov 2005, 16:45

Mattia ecco la BIOGRAFIA dei Blink-182 ke ho scritto io >>>> (dimmi ke te ne pare poi!)
"Blink 182"
"Componenti del gruppo":
-Tom Matthew De Longé"Hot pants",cantante e chitarrista
-Mark Allan Hoppus"Fish Guts",cantante e bassista
-Travis London Barker"Fuck Boy",batterista

-Tom:
Tom Matthew De Longé Jr., nato a Poway, California, il 13/12/1975 è cresciuto con sua madre Connie, un agente
immobiliare, e suo padre Tom Sr.,Dirigente di una agenzia elettrica, ha un fratello maggiore di nome Shon e una sorella minore di nome Kari.Anche se la sua condizione familiare era accettabile,in seguito i suoi decisero di divorziare,Tom scoprì l'alcol in giovane età, e a causa di questo fu espulso da scuola perchè beveva. Ma il suo ritorno a scuola fu trionfale a tal punto che fu soprannominato "Homecoming King",e questo è stato un gran gesto da parte di Tom nei confronti di tutti gli altri compagni di scuola che lo odiavano.Anche se non aveva nessuna conoscenza in musica decise di applicarsi nello studio della chitarra. La sua prima chitarra gli fu regalata dai suoi amici. Tom per la prima volta sentì il PUNK in una festa di Oregon,
quando andò a trovare degli amici. Dove lì appunto i suoi amici gli fecero conoscero gruppi come i The Descendents,Dinosaur Jr. e Stiff Little Finger. Dopo poco tempo Tom si innamorò follemente del punk, e così un giorno a scuola conobbe
Mark Hoppus, con cui decise di formare una punk band, insieme a Mark e Scott Raynor. Tom è conosciuto per la sua mente inferma e affascianata dagli alieni(canzone preferita Aliens exist) e varie cospirazioni. Il suo gruppo preferito sono i "Menudo",il suo film preferito "qualsiasi basta che ci sia Mel Gibson".Adesso vive con sua moglie Jen e sua figlia Ava Elizabeth a Encinitas in California.

-Mark:
Markus Allan Hoppus è il suo nome intero,ma tutti lo chiamano Mark! Mark è nato il 15/03/1972,non si sà dove. Suo padre si chiama Tex,sua madre Carrie e sua sorella Anne(fidanzata di Damon batterista dei "Fenix Tx"). Mark è l'unico che si è presentato nudo all MTV's Castway Contdown durante l'esibizione live di "What's my age again?" e anche al KROQ's 1999 Weenie Roast(Queste sono solo le esibizioni in TV,perchè ai Live Mark si presenta sempre nudo) Ma questo non è niente: infatti ad uno show a Boston nel 1999, prese una pecora gonfiabile e le infilò nel culo le bacchette di Travis e poi la lanciò sul pubblico!
Mark odia suonare in Europa! una vera sfortuna per i Fans europei! Mark è quel ragazzo che ha scritto la canzone "Dammit" dell'album "Dude Ranch" in meno di 5min.!," Going away to College" dell'album "Enema of The State" per San Valentino nel 1998 dopo aver visto il film "Can't Hardly Wait", e "Adam's song" dopo aver letto un articolo sul suicidio di un ragazzo,probabilmente di nome Adam. Non ha nessun tatuaggio nel corpo ma ha un orecchino nell'orecchio sinistro e un piercing nel capezzolo. E' sposato con Skye Everly( il suo nome si può ascotare nella canzone "Going away to College nel "The Mark Tome & Travis Show")Skye oggi lavora per MTV.L'eroe preferito di Mark è "Homer J. Simpson", i suoi gruppi preferiti sono: Jimmy Eat World,Fenix Tx e The Get up Kids.Il suo film preferito è Caddyshack, ma gli piacciono anche i film della Walt Disney! Attualmente risiede a Carmel Mountain Ranch in California(U.S.A.) con la moglie Skye e il figlio Jack.

-Travis:
Travis Landon Barker è nato il 14/11/1975 a Fontana in California. La madre, Gloria, gli fece iniziare a suonare la batteria all'età di 4 anni seguito da un professore che suonava in gruppo jazz. Il primo giorno di Scuola Media la madre di Travis muore di Cancro,da quel giorno Travis decise di diventare il Batterista più bravo al mondo(infatti ci è riuscito ed è uno dei più richiesti).Arrivato alle scuole Superiori Travis comincia a suonare in un gruppo jazz,poi suona anche con gruppi come:
Feeble,The Suicide Machine e il gruppo ska-punk Aquabats.Dopo gli Aquabats,durante il Vans Warped Tour del 1996,viene ingaggiato dai Blink 182.Oggi Travis vive con la sua nuove moglie Shanna Moakler e suo figlio Landon Asher nato il 09/10/2003
I gruppi preferiti di Travis sono: The Police, Ol'Dirty Bastard e Descendents,film preferito: True Romance. Oggi dirige la
"Famous Stars & Straps e il Wahoo's Fish Taco",colleziona Cadillacs e bicilette.


"La Storia"
I Blink 182 nascono e si formano a Poway,città vicino a San Diego,in California(U.S.A.).Mark Hoppus e Tom De Longé si conoscono alla fine del 1993,quando Mark aveva 18anni e Tom 14anni,nella Poway High School.I due suonando rispettivamente Mark il basso e Tom la chitarra,decidono di formare un gruppo,gruppo però sprovvsito di batterista! Tom un giorno, a scuola, conosce un ragazzo di nome Scott Raynor, che suona la batteria. Il gruppo adesso è formato,con rispettivamente Tom alla chitarra-Mark al basso e Scott alla batteria. Formato il gruppo,adesso il problema era la scelta del nome,problema facilemente risolto,decidono di chiamarsi "Blink". Formato il gruppo e scelto il nome adesso i piccoli punkettari di Poway cominciano a suoanare,sfornando canzoni del calibro di "Does my breath smell?" e "Ben Wah Balls". La loro prima apparizione come gruppo avviene in una scuola superiore in cui i ragazzi vanno matti per il punk. Il successo è notevole,allora i Blink decidono di aumentare le loro apparizione sulla scena del Live. Così cominciano a suonare ovunque, fino a quando, un giorno, una loro canzone arriva alle orecchie dei,niente di poco meno che,"Vandals",grazie ai quali riescono ad ottenere una possibilità di contratto con la Grilled Cheese, una divisione della Cargo Music, che gli chiede di preparare un demo tape.
Siamo giunti nel 1993 e i Blink autoproducono l'EP "Flyswatter" e l'anno successivo, grazie alla Kung-Fu Records, casa discografica di Joe Escalante, bassista dei Vandals, producono "Buddha". Così la casa discografica concede un contratto, e così esce il primo album dei Blink "Cheshire Cat". Ma subito nacque un problema, il nome del gruppo era già occupato da una techno band irlandese,così decidono di aggiungere il numero "182",numero scelto a caso e orecchiabile col nome Blink! Cheshire cat così viene ristampato nel 1995 col nuovo nome "Blink 182"! Dopo l'uscita del nome, i Blink 182 iniziano il Vans Warped tour nel 1996 con gruppi del calibro di: NOFX,Pennywise e Descendents. Il loro album e il loro tour giungono alle orecchie della "MAJOR LABEL",ottenendo così un contratto che li porta a registrare ai Big Fish Studios di Encinitas, California, un nuovo full-length, "Dude Ranch", rilasciato nel 1997 in collaborazione da MCA Records (sotto-casa della Universal Music Group) e Cargo Music. L'scuita di "Dude Ranch" fa scalpore, ottiene il PLATINO in Australia e l'ORO in Canada e Stati Uniti. Subito dopo l'uscita di "Dude Ranch", i Blink 182 partecipano al Vans Warped Tour con i Less Than Jake e Unwritten Law e Aquabats. Durante questo tour Scott non può partecipare quasi mai, ma nel frattempo tra Mark Tom e Scott stavano nascendo divergenze. Intanto durante il tour Scott riceve una proposta di studio da una scuola la quale era molto difficile entrare. Scott, dopo litigi e altre divergenze con Mark e Tom, alla fine decide di lascire per sempre il mondo della musica e di riprendere gli studi. Proprio durante il tour Mark e Tom conoscono Travis London Barker,a quel tempo batterista degli Aquabats. Mark e Tom non potevano suonare senza un batterista,visto che i due alla fine hanno accolto la decisione di Scott di riprendere gli studi,e quindi serviva un nuovo batterista. Ed è così poco prima del concerto dei Blink 182, Travis impara in meno di 45min. i pezzi dei Blink 182,Mark e Tom riamangono stupefatti e terribbilmente felici,perchè avevano trovato il nuovo batterista.Finito il tour i Blink 182 ritornano negli U.S.A. per registrare un nuovo album al Signature Sound di San Diego (con altre registrazioni al Mad Hatter, al Big Fish, al Conway Recording Studios, al Bomb Factory ed allo Studio West) il successivo album "Enema Of The State", prodotto da Jerry Finn, che ha già lavorato con Rancid e Green Day. Il nuovo album dei blink 182 riscuote successo, e così escono i tre singoli "What's my age again?","All the small things" e "Adam's song",di cui vengono girati i 3 video. I video vengono girati in continua rotazione su MTV e sulle radio. Così grazie a MTV e alle radio i Blink 182 vendono poco di meno che "7 MILIONI DI COPIE".Era il 1999 e i Blink 182 partecipano alla colonna sonora del film "Amercian Pie" con la canzone "Mutt" di "Enema of The State", facendo anche una breve apparizione nel film. Sempre nel 1999 ricevono premi come: Best Punk Band,Best Punk Album,Album Of the Year e Group Of The Year.I Blink 182 partono così per un tour mondiale,le cui registrazioni, insieme ad alcuni inediti(Man Overboard), vengono riuniti e rilasciati nel novembre del 2000 sottoforma di live, il primo della band, "The Mark, Tom And Travis Show
(The Enema Strikes Back)", registrato in parte il 4 novembre del '99 al Bill Graham Civic Auditorium (San Francisco Convention Facilities) ed in parte all'Universal Amphitheater il giorno successivo. Il live, rilasciato dalla MCA Records, vende presto 1 milione e mezzo di copie in tutto il mondo. Dopo una breve pausa i Blink 182 riprendono a suonare,realizzando con la MCA Records l'album "Take off your pants and Jacket" nella primavera 2001, che solo negli U.S.A. nella settiamana d'uscita dell'album vende 350.000 mila copie, e in seguito i singoli "First Date","The Rock Show" e "Stay Together for The Kids" vengono girati in rotazione su MTV. Inoltre i Blink 182 partecipano alla colonna sonora per la secondo volta al film
"American Pie 2" con la canzone "Everytime I look for you"(all'inizio del film)! Dopo vari tour e concerti Live in tutto il mondo i Blink 182 compongono un nuovo album intitolato "Blink 182"(all'inizio il titolo dell'album doveva essere "Use your Erection",chiaro riferimento con sfottò ai Guns'N'Roses ma per evitare inutili incovenienti giudiziari i tre di San Diego hanno prefeito battezzarlo con Blink 182"),album registrato a The Rubin's House; Conway; Rolling Thunder e Signature Sound.
Il 03/03/2005 i Blink 182 decidono di non suonare per un indeterminato tempo,così almeno nel sito ufficiale dei Blink c'è scritto. Nel Frattempo Travis,Mark e Tom, per colamre i loro tempo si dedicano a dei Side-project, cioè suonano con altri gruppi:
Travis suona nei The Transplants
Travis e Tom suonano nei Box Car Racer
Mark e Travis suonano nei Plus 44
Tom,David Kennedy,(appartenente ai Box Car Racer)e Atom Williard(batterista degli Offspring)suonano nei "Angels & Airwaves".
Intanto non pochi giorni fa nel sito ufficiale di Blink 182,nella sezione news, si legge cheil 1 Novembre uscirà un "Greatest Hits" dei Blink 182 con un bonus track (Another girl,Another planet) e in più un DVD.
25 Settembre 2005 - I blink-182 tra le migliori 500 canzoni di Blender Magazine

All The Small Things dei blink-182 è la numero 240 nella lista delle migliori 500.

All The Small Things - Blink 182 [1999]
The Sandiegans who put the punk'd in punk.
Blink 182's biggest hit started out as a live letter to a girlfriend and four leather clad dudes. "I wanted to write a song with na-na's, 'cause i love the Ramones," singer-guitarist Tom DeLonge has recalled. "I thought,'I'll write this song about my chick, and it'll be an ode to the Ramones too." "All the Small Things" hit No.6 and inspired one of the cleverest videos ever: a spot-on send-up of boy-band dance moves.

C'è anche una piccola top five personale e quella di Tom è:

Hope - The Descendents
I Melt With You - Modern English
Where The Streets Have No Name - U2
Stranger Then Fiction - Bad Religion
Merchandise - Fugazi

Un notizia su Kerrang è che "What's My Age Again?" è stata votata come la 38a canzoni tra le 50 canzoni che hanno cambiato il mondo.

Tom Delonge ha recentemente spiegato le ragioni dietro l'inspiegabile pausa a tempo indefinito in un'intervista a Kerrang.

Secondo la sua storia, i problemi sono nati con il gruppo di Tom, i Box Car Racer:

Mark l'ha presa molto male. Non ho mai avuto l'intenzione di fare dei Box Car una priorità sui Blink, ma lo ha addolorato molto. [,,,] Non capivo. Travis e io non potevamo parlare mai con Mark - non eravamo più gli amici che eravamo stati. Un'altra cosa fu che Mark aveva criticato molto i Box Car, ma poi durante l'ultimo tour, Mark e Travis hanno formato i Plus-44. Non ne avevo saputo nulla finchè la notizia non fosse apparsa su di un magazine.

Delonge ha anche qualcosa da dire sul batterista Travis Barker e sul suo reality show, Meet the Barkers:

Era qualcosa di cui non ero d'accordo, ma lo ho supportato, anche se non mi sarebbe piaciuto avere delle telecamere attorno me e la mia privacy sarebbe stata invasa.

Ha aggiunto i suoi pensieri sullo scioglimento e sullo stato attuale dei membri dicendo:

Per favore, dovete capire che lo scioglimento, o la pausa, o in qualunque modo lo volete chiamare, non è mai stato sulla mia agenda. Non ho mai voluto che succedesse. È stata una cosa molto deprimente per me. Abbiamo parlato tantissimo e questo è il motivo per cui non ho ancora parlato con loro da quel momento, perché ho già detto tutto di quello che avevo bisogno di dire a loro.

I Blink-182 realizzeranno un Greatest Hits che uscirà il primo novembre. L'ultimo loro album, Blink-182, è del 2003.

MarkBlink182
Messaggi: 64
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Lentini, SR, Italia
Contatta:

Messaggio da MarkBlink182 » 13 nov 2005, 17:01

Ah mattia dimenticavo d dirti ke la mia biografia finisce dove c'è scritto: Tom,David Kennedy,(appartenente ai Box Car Racer)e Atom Williard(batterista degli Offspring)suonano nei "Angels & Airwaves".
Intanto non pochi giorni fa nel sito ufficiale di Blink 182,nella sezione news, si legge cheil 1 Novembre uscirà un "Greatest Hits" dei Blink 182 con un bonus track (Another girl,Another planet) e in più un DVD. Da lì in poi io ho raccolto varie news da vari siti internet(nn dal tuo,stai tranquillo!)...ma sn sicuro ke queste sn news ke già sapevi!

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4462
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Messaggio da Mattia » 13 nov 2005, 17:46

The events of Feb. 22, 2005 painted a black, emo stripe on the hearts of punk rock fans across the nation.

No, there was not a shortage of stud belts at the local skate shop, and no, Dashboard Confessional was not embarking on a tour with Green Day, but rather, the boys of Blink-182 announced plans for an “indefinite hiatus.”

Pierced lips quivered and mohawked heads shook in disbelief at the news that Mark, Tom and Travis could no longer “stay together for the kids.”

It’s been almost nine months since that fateful day, and each respective Blink member has gone on to at least one new project, or many, in the case of drummer Travis Barker, but now thanks to Geffen Records, devoted fans can relive more than 10 years of punk rock’s favorite pranksters through Blink 182: Greatest Hits.

Although it is daunting to see Blink’s career condensed to just 17 tracks, the album provides a fulfilling timeline spanning from the band’s second full-length CD, Cheshire Cat, to their final album, Blink-182. Each passing track draws fans along the band’s journey, from sodomy-referencing teenage jackasses to tattooed and pierced fathers.

The chronological album starts off in the unrefined, pre-Barker era, when Scott Raynor manned the drums, with tracks from Cheshire Cat and Dude Ranch like “Carousel” and “Josie.” This portion also features the driving tempo of “Dammit,” an anthem for those pained by the prospect of adulthood, with each passing bittersweet chorus of “I guess this is growing up.”

Pseudo-Blink fans will be most familiar with the featured material off the band’s 1999 pop-punk breakout album, Enema of the State. Listening to the catchy hooks of tracks like “What’s My Age Again?” and “All the Small Things,” help bring fans back to the less serious side of Blink, a time of streaking and satirizing boy-band videos on the daily TRL countdown. The upbeat sounds of Enema create the perfect segue into the Take Off Your Pants and Jacket portion, which continues Blink’s ever-present themes of juvenile summer fun and of course, hot girls with tracks like “Rock Show” and “First Date.” Ironically, the bitter “Stay Together for the Kids” also makes an appearance on the album, as if to show what can happen if people with strong differences try to stick together.

Finally, the album ushers in the experimental sounds of Blink-182, which showcased a sense of maturity among the San Diego punk rockers. This portion features the call-and-response vocals between Mark and Tom in “Feeling This” and the deeper emotional content of “Down,” — a far cry from their earlier material that called moms “whores” and discussed the joys of porn.

Overall, Blink 182: Greatest Hits does an adequate job of highlighting the key moments of Blink’s career. As with many greatest hits albums, it certainly leaves fans wanting more or wondering, “why wasn’t ‘Lemmings’ on the album?” or “what about ‘Dumpweed’ or ‘Going Away to College’?”

The list could go on; however, the album does offer three tracks that have received limited exposure, like “Man Overboard” a song found on Blink’s live album, The Mark, Tom and Travis Show (The Enema Strikes Back!), and “Not Now,” which was featured as a bonus track on the U.K. version of Blink-182. Finally, the band’s modern cover of 1970s punk rockers The Only Ones’ “Another Girl, Another Planet,” closes the album on a high note. MTV enthusiasts might recognize this song as the theme to Travis Barker’s punk rock version of “Newlyweds,” his reality show, “Meet the Barkers.”

Reality TV stint aside, since the announcement of Blink’s hiatus, Barker has certainly been making the rounds in the music industry. The drummer can’t seem to turn down a project. He spent his summer in familiar territory, on the Warped Tour with his new band, The Transplants, he collaborated with Nicole Richie’s fiancé, DJ AM, formed another band with Transplants rapper Rob Aston and rapper Paul Wall and still has time for an additional band, Plus-44, with Blink-182’s Mark Hoppus. Whether Barker will have time to sleep or participate in activities not involving a drum set has yet to be seen. At this rate, a new band featuring Barker and Mariah Carey would not even seem that far-fetched.

In addition to his work alongside Barker on the piano and electric drum-driven sound Plus-44, Mark Hoppus has also tried his hand in different areas of the studio. Hoppus helped produce piano-punks Motion City Soundtrack’s latest, Commit This to Memory.

Perhaps the most elusive of the group, guitarist Tom DeLonge recently revealed that he too has a new band in the works. With utmost confidence, DeLonge is touting the work of his new group, Angels and Airwaves, as the greatest album of his career. Hopefully his music can back up his mouth.

Until the day when the world is shocked and amazed by Angels and Airwaves, Blink fans can still find comfort in the Blink-182: Greatest Hits CD, or the DVD version, which contains 13 of the band’s music videos and promotional clips for hits like “Josie” and “Rock Show.”

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4462
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Messaggio da Mattia » 17 nov 2005, 17:49

La prima raccolta di successi per i Blink 182 coincide anche con la prima pubblicazione ufficiale del gruppo da quando i tre californiani si sono dichiarati in pausa. L'album contiene praticamente tutti i singoli fin qui ascoltati scorrendo tutti gli album della band, da "Chesire Cat" a "Enema Of The State" fino all'ultimo omonimo, regalando anche due inediti o semi-tali, "Not Now" e "Another Girl Another Planet".
I due inediti sono un tipico esempio dei Blink 182 di "Enema Of The State" e "Take Off Your Pants And Jacket", con lo stile pop punk veloce e armonico tipico del trio, meno studiato delle tracce dell'ultimo album omonimo ma non per questo meno orecchiabile. "Not Now", cantata da Tom DeLonge, è una rarità registrata durante le sessioni di "Blink 182", e difatti dei due inediti è la più vicina, almeno nell'intro, allo stile di quell'album; "Another Girl Another Planet", cantata da Mark Hoppus, è invece la sigla di "Meet The Barkers", il programma che ha per protagonista il batterista Travis Barker, ed ascoltandola sembra proprio di trovarsi di fronte ai Blink 182 di alcuni anni fa. Le altre canzoni spaziano dall'irriverente hit "All The Small Things" alla melodica e malinconica "I Miss You", passando per "Carousel", il primo singolo dalle voci piuttosto stonate, e "The Rock Show", semplice e di sicuro effetto.
Scorrendo le tracce dell'album risulta chiara la maturazione vocale e musicale che i Blink 182 hanno avuto in questi anni, rimanendo comunque sempre tre ragazzacci fuori di testa, nonostante ormai abbiano messo su famiglia. In definitiva questa raccolta è un ottimo obbligato sia per i fan di vecchia data, che troveranno eccellenti i due inediti e che comunque non possono farsi mancare un album del trio, sia per chi dei Blink 182 conosce giusto le quattro-cinque canzoni più famose, essendo questa un'ottima collezione pressoché completa ed esauriente. Non resta che augurare ai tre un ritorno sulle scene il più presto possibile, anche se la cosa si prospetta a lungo termine visti i nuovi progetti sia di DeLonge, gli Angels and Airwaves, che di Hoppus e Barker, i Plus 44.

MarkBlink182
Messaggi: 64
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Lentini, SR, Italia
Contatta:

Messaggio da MarkBlink182 » 18 nov 2005, 14:07

Ciao Mattia! Intanto t faccio i complimenti x i tuoi 20.000visitatori!!!!AUGURI!!!!!!!! Cmq volevo dirti aggiorna la BIOGRAFIA dei blink-182...ok?

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4462
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Messaggio da Mattia » 18 nov 2005, 18:01

Quando avrò tempo lo farò.
Ho visto che ti sei registrato ma non sei loggato: il tuo nickname comprende la "b" maiuscola.
Se ti loggi puoi inserire un avatar e una foto, scaricare alcuni album e invitare altra gente a registrarsi.

Avatar utente
Mattia
Site Admin
Messaggi: 4462
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Contatta:

Messaggio da Mattia » 30 dic 2005, 12:40

Quello dei Blink 182 è uno strano paradosso. La loro provenienza ha portato la critica a inserirli nel gran calderone del punk californiano: il terzetto è in realtà fatto di tutt'altra pasta. Se infatti altri power trio, come i Green Day, affondano le loro radici nel rock'n'roll e nel suono settantasettino dei Clash, i Blink 182 non hanno mai nascosto di guardare invece ai Cure e ai classi della new wave di mezzo. Il loro stile chitarristico è dunque fatto di un rifferrama spesso infarcito di accordi in minore, e le linee di basso sono molto più articolate e pulsanti. La discografia del gruppo è andata precisando via via queste influenze, inizialmente mascherate sotto un wall of sound grezzo e primordiale, ed evidenziate senza reticenze solo dall’album omonimo del 2003, in cui la band ha preso le distanze anche dall’ironia bruciante che aveva contraddistinto le prime opere, da "Enema Of The State" a "The Urethra Chronicles". L'altra caratteristica distintiva del suono dei Blink è la centralità della batteria, grazie allo straordinario contributo alla costruzione del suono del funambolico drummer Travis Barker. Nel corso della propria carriera i Blink sono passati così da architetture minimali, sostenute da giri velocissimi e cassa esplosiva, a un songwriting più sfaccettato e meditato, in cui i mid tempo hanno preso il sopravvento, unitamente alla complicazione delle linee melodiche. L'altro elemento molto evidente nell'evoluzione della band è quello relativo alla produzione. Al tiro lo-fi dei primi singoli, è subentrata una spazialità di tutt'altro impatto, grazie al lavoro in studio del 'quarto Blink', il producer Jerry Finn.
Nella tracklist sfilano dunque gemme melodiche ancora basate su bordate di chitarra, come "What's My Age Again", classici dello stage diving della caratura di "Dammit", gli arpeggi sincopati di "Adam's Song", e il certosino lavoro di riverberi e effetti applicati al drumming di "Feeling This". Le canzoni più recenti, come "Not Now", con veri e propri break acustici, backin' vocals in contrappunto e rullata secca e tiratissima, mostrano come la scrittura dei tre sia divenuta sempre più ambiziosa, pur non smarrendo l'immediatezza degli esordi. E non è una caso che in questa occasione venga presentata una cover degli Only Ones, la romantica "Another Girl Another Planet", di cui i Blink propongono una sorta di devastante rivisitazione a 78 giri.

MarkBlink182
Messaggi: 64
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: Lentini, SR, Italia
Contatta:

Messaggio da MarkBlink182 » 30 dic 2005, 21:21

Ciao a tutti...è tanto ke nn vengo qui!nn sò da quando!cmq....tanti auguri d buon natale e felice anno nuovo a Mattia e a tutti i ragazzi ke frequentano il sito...cmq..finalmente ho visto il DVD dei Blink-182...è se devo essere sincero m aspettavo qualcosa d meglio...vabé c'era da aspettarselo ke avrebbero preparato qualcosa del genere....Speriamo ke in quest'anno venturo c riservi qualcosa d davvero inaspettato...in parole povere...speriamo ke i Blink-182 tornino insieme...e speriamo ke i loro cosìdetti "SIDE-PROJECT" siano delle totali merde....lo spero davvero ke succeda.....w i BLINK-182 e il PUNK ROCK

Stella

Messaggio da Stella » 30 dic 2005, 21:40

Ank'io spero cn tt il cuore ke tornino insieme, magari verso la fine di marzo così x il mio comp possa regalarmi un bel concerto!
Beccato ke sognare nn porta da nessuna parte nella realtà ciao!!!!

Stella

Messaggio da Stella » 30 dic 2005, 21:43

Sorry, ho sbgliato a scrivere: beccato stava x peccato!

Rispondi